Home > Ultime notizie > UEFA sempre più patetica: in ginocchio davanti al Black Lives Matter

UEFA sempre più patetica: in ginocchio davanti al Black Lives Matter

UEFA BLACK LIVES MATTER

UEFA: la folle richiesta pro Black Lives Matter

UEFA, pienamente asservita al Pensiero Unico. In vista degli Europei, la dittatura del Pensiero Unico non si limita a fare il lavaggio del cervello ma pretende anche di insegnare come comportarsi. Viviamo in un’epoca estremamente complicata dal punto di vista sia economico che sanitario ed il fatto che le preoccupazioni siano orientate verso movimenti buonisti, ci fa rabbrividire.

Come ha riportato Sportsmail nella giornata di mercoledì, la Federazione inglese ha chiesto aiuto alla UEFA dopo che il Governo britannico si è rifiutato di condannare i tifosi che avevano fischiato i giocatori inginocchiati a favore del Black Lives Matter prima della gara contro Austria e Romania. Insomma, un vero e proprio piagnucolare dopo che il Governo si è reso conto di quanto fosse ridicola la richiesta della FA. Spunta così l’appello della UEFA: “Non stiamo chiedendo ai fan di imitare i giocatori, stiamo solo chiedendo loro di rispettarli”.

Ma attenzione, perché la vicenda non finisce mica qua. Domenica, in occasione di Inghilterra-Croazia, il maxhi-schermo di Wembley trasmetterà messaggi di condanna delle discriminazioni razziali in cui si chiederà di trattare i giocatori con rispetto. Quindi, in parole povere, un’altra dimostrazione che sei costretto a seguire la triste via del Pensiero Unico; in questo mondo orwelliano, infatti, è quasi vietato avere i propri pensieri. Vietare i fischi – che sono una legittima forma di dissenso – vuol dire di fatto vietare di esporre le proprie idee. Come riporta anche ilprimatonazionale.it , comincia in certo qual modo una guerra fra una UEFA che impone il Pensiero Unico e le persone che hanno finito la pazienza con questa sceneggiata.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

commenta